A breve non potremo più non pagare i mezzi pubblici?


Atac entra nel terzo millennio! "Carta di credito contactless per viaggiare sui mezzi Atac", la società di trasporto capitolino è alla ricerca del partner tecnico per attuare questa soluzione



Atac è alla ricerca di un partner che garantisca supporto tecnico ed economico, per almeno 1.9 milioni di euro, per sviluppare il sistema di accesso alla rete di trasporto con carta di credito contactless.

Il partner individuato, oltre a contribuire economicamente e tecnicamente alla realizzazione della piattaforma, avrà l'esclusiva, insieme ad Atac, sulla comunicazione del progetto. 

L'esclusiva non riguarda l'accessibilità al servizio che sarà aperto a tutte le carte bancarie contactless abilitate nel circuito EMV.

È stato pubblicato oggi sulla Gazzetta Ufficiale l’avviso a manifestare interesse per l’avvio - a settembre - della sperimentazione che consentirà di passare, direttamente con carta di credito contactless e con un semplice "tap", i tornelli di metropolitane e ferrovie urbane.

Sarà quindi possibile accedere, con qualsiasi tipo di carta di credito bancaria contactless abilitata, a tutte le stazioni della metro e delle ferrovie Roma-Lido e Roma-Viterbo, con la possibilità di proseguire il viaggio sui mezzi di superficie. 

Il sistema addebiterà sulla carta di credito del viaggiatore la migliore tariffa (sistema Best Fare). Sarà inoltre possibile usare la carta di credito contactless come abbonamento mensile pagando la tariffa prevista online attraverso il portale di Atac (sistema white list).

Gli aspiranti partner di progetto hanno tempo fino al 2 maggio per cogliere l’opportunità.

Dalla pagina Facebook Atac



Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News




Commenti

Anonimo ha detto…
A Milano questo sistema è già da un po' di tempo regolarmente in vigore. Ma, come, al solito, non sarebbe la prima volta che ciò che in altre città italiane ed estere è in vigore da tempo, qui a Roma "è allo studio, o in sperimentazione". Che poi, voglio proprio vedere come lo gestiranno, visto che la riconvalida dei titoli di viaggio all'uscita dalle stazioni, qui a Roma, non la sanno gestire: la gente, invece di riconvalidare all'uscita, esce, specie nella stazione Jonio, dall'uscita di sicurezza, che resta beatamente aperta tra l'indifferenza generale di chi dovrebbe controllare, nonostante qualcuno lo abbia più di una volta segnalato all'ATAC...