Virginia Raggi a metà mandato. È il momento dei bilanci


Virginia Raggi a metà mandato. È il momento dei bilanci


Nei trenta mesi di governo M5s al Campidoglio è successo di tutto ma i vecchi problemi della Capitale restano. Cosa ha fatto la sindaca e cosa può ancora fare. Argomento trasporto pubblico



Trenta mesi di governo M5s in Campidoglio sono andati, altri 28 separano dalla scadenza del mandato di Virginia Raggi. 

Nel frattempo è successo praticamente di tutto: un processo per falso a carico della sindaca - assolta perché il fatto non costituisce reato - 9 assessori transitati e usciti in anticipo dalla giunta, ripetuti cambi dei manager al vertice delle due partecipate più importanti (Atac e Ama)

Parliamo di Atac, cosa è successo?

La Raggi può rivendicare l'approvazione da parte del Tribunale fallimentare del concordato preventivo di Atac, l'azienda del trasporto pubblico. Sul percorso di ristrutturazione del debito di 1,4 miliardi di euro però pesano diverse incognite. 

Il rilancio aziendale dovrà passare per la crescita del numero di chilometri percorsi e di biglietti venduti, tramite l'incremento del parco mezzi. 

La giunta ha stanziato 167 milioni di euro per acquistare 600 nuovi autobus (ora l'azienda ne possiede 1.500, età media 11,5 anni) entro il 2021, ma la gara Consip per i primi 227 mezzi è stata vinta da una ditta a sua volta al centro di un una ristrutturazione aziendale.

Quanto allo stato del servizio, l'ultimo bilancio Atac certifica per il 2017 la perdita di 5 milioni di chilometri rispetto all'anno precedente. Le strade, dunque, restano intasate.


Le cose da fare

Capitolo lavori pubblici: tempi tecnici alla mano, probabilmente la giunta Raggi non inaugurerà grandi opere progettate durante il mandato. 

Nei prossimi mesi verrà aperto il corridoio della Mobilità del Laurentino, un cantiere che si trascina da 10 anni tra ritardi e indagini della magistratura. 

Mentre i cantieri per la Metro C proseguono con l'orizzonte di inaugurare due nuove stazioni, Amba Aradam e Colosseo, a dicembre 2022. 

La prosecuzione della tratta fino alla Farnesina resta appesa alla disponibilità del governo di mettere in campo ulteriori risorse dopo i 3 miliardi già spesi.


Discorso analogo vale per le opere del Piano della Mobilità Sostenibile - un pacchetto da 10 miliardi di euro che prevede anche 5 nuove linee tram e la funivia di Casalotti - al momento in buona parte prive di copertura finanziaria...


Come detto ho affrontato solo l'argomento trasporto pubblico, sul sito di AGI, c'è invece tutto il resto dell'interessante articolo, con Ama, i Casamonica e... Salvini




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti

Anonimo ha detto…
Per me l'attuale giunta è stata negativa, praticamente sotto tutti i punti di vista.
Anonimo ha detto…
Purtroppo, qui a Roma, si è venuta a creare una situazione di un degrado tale che, per risistemare tutto, occorrerebbe un commissariamento serio e deciso del comune di almeno cinque anni, secondo me.