Roma-Lido: Lo scenario rischia di essere drammatico


Roma-Lido: Lo scenario rischia di essere drammatico


Ormai non si può più parlare di Roma-Lido se non in funzione dello Stadio della Roma: Il Comitato Pendolari Roma-Lido con un comunicato stampa fa sapere che bisogna incrementare la frequenza e che allo stato attuale lo scenario rischia di essere drammatico



Uno dei problemi principali, una volta terminato lo Stadio della Roma, sarà quella del trasporto pubblico in direzione dell'impianto. 

In particolare del trasporto ferroviario sulla tratta Roma-Lido, che sta a cuore al Comitato Pendolari Roma Lido. 

Per approfondire: Lo stadio non è fatto bene: in municipio IX la relazione del Politecnico scatena i malumori

Queste le parole del loro portavoce Maurizio Messina:

"Oggi nell'ora di punta, sulla Roma Lido circolano 6 treni l'ora, significa che ne passa uno ogni dieci minuti. 

Lo Stadio della Roma e la Roma-Lido: Il mio intervento in radio

Per trasformare la linea ferroviaria in una metropolitana di superficie, bisogna incrementare la frequenza, in modo da garantire un passaggio ogni 3 minuti e mezzo. 

E questo significa che, calcolando i 75 minuti di afflusso e deflusso dallo stadio, servirebbero 22 treni. 

Le osservazioni di associazioni e comitati di cittadini: "Famo lo stadio ma non a Tor di Valle!"

Lo scenario della mobilità, se si punta sulla Roma Lido, non è catastrofico, rischia infatti di essere drammatico".

Da Inside Roma



Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti