Ostia Antica: buone e cattive nuove...



Facciamo un punto della situazione della Stazione di Ostia Antica - e zone limitrofe - sulla Roma-Lido. Ci sono buone notizie ed alcune un po' meno. Andiamo a vedere.



Apriamo anzitutto con una buona notizia: dal 9 di Gennaio circa potete finalmente permettervi un attacco di cuore in stazione dopo ben quattro lunghissimi mesi è finalmente arrivato il defibrillatore in stazione ed è stato riposto dentro l'apposita teca che per parecchio tempo ha solo avuto funzione decorativa.

Ma la giunta grillina non ha finito di stupirci!

Finalmente nel piazzale antistante la stazione sono arrivate delle rastrelliere nuove di zecca che vanno a sostituire l'angolino una volta dedicato alla monnezza della stazione. La stazione è stata altresì fornita di bidoni per la differenziata prima dell'estate e il decoro per chi è diretto agli scavi è migliorato.

Ma (e purtroppo c'è un ma)...basta superare l'ultimo muretto di recinzione della stazione per precipitare nel degrado "standard" attuale di Roma: dietro al muretto le vecchie e arrugginite rastrelliere fanno capolino e con il loro colore giallo sgargiante non ne vogliono sapere di passare inosservate...

...superato poi il ponticello pedonale traballante (ma ripittato di blu l'estate scorsa) si entra nel mondo del paradosso: una fermata in una strada chiusa da un paio di Jersey. 

Questa la situazione di via della stazione di ostia antica che da tempo ha compiuto un anno: i pini marittimi hanno danneggiato l'asfalto e l'unica cosa che sono stati capaci di fare minisindaco del decimo municipio e giunta comunale è stata la chiusura della strada e la soppressione della fermata (linee 018 e 011).

Immaginate dunque (tralasciando i disabili) la signora anziana che, uscita dalla stazione della roma lido, vuole tornare a casa: dopo aver fatto le scale per salire sul ponticello e quelle per scendere, deve farsi un bel pezzettone di strada fino a raggiungere la prima fermata utile di 011 e 018 in via dei Romagnoli. A questo punto - penserete voi - si riposerà e si riprenderà dalla camminata prima di salire sul bus tornare a casa...

...peccato che dopo tutta questa scarpinata la fermata che attende la signora non è un capolinea e dunque le probabilità di trovare un mezzo fermo su cui salire sono nulle...ma non c'è ne un riparo ne una panchina su cui attendere! Insomma, alla signora anziana consigliamo di "rubare" e portare con se il defibrillatore dalla stazione visto che le probabilità di sopravvivenza sono poche.

Tornando alla giunta grillina concludiamo dicendo che:
  • per la riapertura di via della stazione di ostia antica e il ripristino della fermata soppressa bisognerebbe partire dall'intervento di uno degli agronomi del comune, che da fonti del cdq locale sembra essere disperso non si sa dove
  • il comune, nella persona di Enrico Stefàno (vicepresidente comm. mobilità) si era impegnato due anni fa a portare i capolinea di 011 e 018 nel piazzale della stazione e a migliorare la viabilità della zona





Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti