Piccole modifiche al trasporto pubblico di Roma


Piccole modifiche al trasporto pubblico di Roma


Migliorare la percorrenza della città, ridurre il traffico e agevolare l'uso dei mezzi pubblici, andando incontro alle esigenze diversificate di mobilità dei cittadini. Questo il resoconto della Commissione Mobilità del 20 febbraio di Enrico Stefàno



A tale scopo nella seduta di commissione di stamattina (20 febbraio) abbiamo affrontato tematiche legate alla pianificazione del trasporto pubblico in quadranti cittadini molto importanti e strategici. 

Innanzitutto abbiamo cercato di capire quando il quartiere Balduina potrà contare nuovamente sul 990, linea portante per quel territorio, assente da più di un anno a causa della frana di via Andronico.

Grazie all'impegno del Municipio, di Atac, della Polizia Locale, del Dipartimento e di Roma Servizi per la Mobilità, in tempi brevissimi inizieremo una ulteriore prova su strada su una nuova proposta di percorso con mezzi da nove metri, testando di fatto una linea circolare con stazionamento a via Angelo Emo in prossimità della MA e con una frequenza di circa 25 minuti. 

Una soluzione tampone, in attesa di ripristinare il percorso originario del 990, che ci permette di servire una zona in sofferenza ormai da troppo tempo. 

Altro tema affrontato quello dell'estensione delle linee 911 e 916 nella zona di Casal del Marmo in prossimità del carcere minorile, collegamenti attualmente effettuati solo in parte in orario scolastico a servizio del Liceo Pasteur, per venire incontro anche alle esigenze espresse dal Ministero della Giustizia: in questo caso abbiamo ipotizzato di introdurre una modifica di percorso per il 911 e in questi giorni Roma Servizi per la Mobilità provvederà ad inoltrare una proposta in tal senso al Dipartimento. 

Abbiamo comunque già raccolto la disponibilità del gestore Atac. 

Ultimo argomento trattato, la modifica dello 043 per andare a servire l'importante sito produttivo di Tecnocittà, tra via Zoe Fontana e via Monte Flavio, dove lavorano circa quattromila persone. Roma Servizi per la Mobilità ha già presentato una proposta preliminare al Dipartimento trasporti, contando anche sulla disponibilità offerta dalle aziende della zona eventualmente ad intervenire per la realizzazione dei moli di fermata. 

Lavoriamo per risolvere le criticità emergenti, estendere i percorsi delle linee o modificarli in mettendo in primo piano le esigenze di mobilità dei cittadini romani e il loro diritto a una città meno trafficata, più pulita e meno inquinata.

Pagina Facebook di Erico Stefàno




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti