Atac: dal 18 febbraio arrivano i vigili sui bus


Atac: dal 18 febbraio arrivano i vigili sui bus


L’accordo con il Comune, per garantire più sicurezza nelle tratte più pericolose e per rafforzare il controllo dei biglietti



Un accordo tra la polizia locale di Roma e Atac permetterà ai vigili urbani di salire sui bus per migliorare la sicurezza a bordo, ma anche per controllare i biglietti. 

Secondo quanto riporta la cronaca romana del Messaggero, l’obiettivo è “garantire una maggiore sicurezza ai passeggeri e agli autisti delle tratte più critiche”, ma anche “supportare gli ispettori dell’Atac”.

Il via è previsto per il 18 febbraio quando i caschi bianchi inizieranno a vigilare su sei capolinea  (piazza dei Cinquecento, Anagnina, Verano, Laurentina, Lido Centro e piazza Mancini), ma il piano prevede che il controllo si esteso  a 14 zone. 

Tra queste, Ponte Mammolo, Tiburtina, Grotte Geloni, piazzale Clodio, largo Preneste, piazzale dell’Agricoltura, Cornelia, Monte Mario e l’area dell’ex manicomio di Santa Maria della Pietà.

Il Comune metterà a disposizione 50 agenti al giorno che faranno parte di “pattuglie miste” composte da 3 vigili per ogni squadra di verificatori che includeranno

Da Radio Colonna






Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti

Anonimo ha detto…
Finalmente lo hanno capito che è quella la strada da intrsprendere. Ce ne hanno messo di tempo, ma meglio tardi che mai...in ogni caso, spero metteranno vigili composti non da ragazzotte anoressiche ma da gorilla alti due metri...ma tempo che non sarà così.
Anonimo ha detto…
Naturalmente, non credo che li troveremo mai sul bus notturni, o in zone tipo Tor Bella Monaca...sarebbe troppo bello e logico, e non è da Roma fare queste cose.
A Parigi, i verificatori passano anche la sera ed anche in zone "calde"...ma sono rigorosamente individui alti e ben piazzati, non ragazzotte con la coda di cavallo.
Anonimo ha detto…
50 agenti soltanto? E che ci fai: sono una goccia nel mare...
Andrea Castano ha detto…
Magari è un inizio...
Anonimo ha detto…
Ah certo, è anche possibile che sia solo un inizio. Purtroppo, quello che temo è che sarà un'iniziativa che non durerà, per vari motivi. Oppure che sarà fatta solo in certi orari, mentre in altri più a rischio, come quelli serali e notturni, non si farà nulla. Ormai non mi fido più delle promesse romane.
Anonimo ha detto…
Ormai per far pagare il biglietto sui bus romani, specialmente in certe zone, più che i vigili urbani ci vorrebbero pattuglie della LandesPolizei tedesca...