Ancora record per Atac


Ancora record per Atac


Un'azienda modello: Anche a gennaio 2019 Atac ha raggiunto risultati record per ricavi da vendite e multe agli evasori. Nel 2018 ricavi biglietti +2,6% e sanzioni +15%- Peccato che non eroghi servizio, sennò saremmo già nei libri di storia



Anche a gennaio 2019 Atac ha raggiunto risultati record per ricavi da vendite e multe agli evasori. 

I risultati migliorano la buona performance registrata nel 2018, che ha visto i ricavi in aumento del 2,6% e le sanzioni agli evasori in crescita del 15% rispetto al 2017. Lo fa sapere l’azienda in una nota. 

A gennaio 2019 Atac ha registrato un aumento dei volumi di titoli venduti del 10,9% rispetto allo stesso mese del 2018 grazie in particolare alla crescita significativa della vendita dei Bit, che ha segnato un +12,4% rispetto a gennaio 2018. 



I ricavi hanno superato i 21 milioni di euro, oltre un milione di euro in più rispetto allo stesso mese del 2018. Il 2018 si era chiuso segnando un volume complessivo di titoli venduti superiore a quota 100 milioni, con ricavi in crescita del 2,6% rispetto al 2017. 

Sono stati scoperti in media 550 evasori al giorno. Anche nel settore controlli e sanzioni c’è stato un notevole miglioramento. 

Nel primo mese del 2019, rispetto a gennaio 2018, i passeggeri controllati sono aumentati del 40%, superando i 290 mila, con una crescita del 30% delle sanzione elevate. Complessivamente sono state effettuate quasi 17 mila multe. 

Ogni giorno, quindi, sono state trovate in media quasi 550 persone senza biglietto. 

Nel 2018 il numero complessivo delle sanzioni era cresciuto del 15% rispetto al 2017. Migliora notevolmente anche il dato relativo alle multe pagate entro i primi cinque giorni, grazie alla fornitura di pos alle squadre di verifica che consentono il pagamento immediato con bancomat. 

Nel primo mese del 2019 gli incassi delle sanzioni pagate entro i primi cinque giorni sono aumentati del 92% rispetto allo stesso mese del 2018. Nel 2018 questa voce di incassi era cresciuta del 39% rispetto al 2017

Da Askanews






Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti