Metro C: la prima TBM è ripartita da Amba Aradam alla volta del Colosseo. una buona notizia?

Metro C: la prima TBM è ripartita da Amba Aradam


Ritorniamo di nuovo sui cantieri attivi della Metro C. In questi giorni è ripartita la prima TBM, dal cantiere di Amba Aradam, precisamente dal binario dispari, verso il pozzo Celimontana, quindi verso la stazione Fori Imperiali.



La TBM realizzerà i 2280 m di galleria che separano la stazione di Amba Aradam dalla fine della tratta T3, in prossimità dei Mercati di Traiano, dove lo scudo fresante ed il mantello verranno tombati. 

La prima TBM sarà seguita, sfalsata temporalmente, dalla seconda TBM che realizzerà la galleria del binario pari, con lo stesso identico destino.

Alla buona notizia segue purtroppo, come ormai noto a tutti quelli che ci seguono, quella cattiva, ovvero il tombamento delle TBM. Una situazione che non compromette definitivamente il prosieguo, ma lo rende molto più costoso.

Negli altri cantieri proseguono le lavorazioni. Vediamo quelle più importanti.

Presso il cantiere di Fori Imperiali è iniziato lo scavo sotto il solaio di copertura, che è una lavorazione che porterà alla realizzazione dei solai successivi con la tecnica del Top down, ovvero dall'alto verso il basso tramite le asole lasciate aperte in fase di realizzazione del solaio stesso (le asole sono quei grandi buchi rettangolari che già si possono vedere nel solaio in cemento). 

Inoltre dalle foto possiamo vedere montato il primo dei due Carri Ponte che opererà nell'area.

Invece presso il cantiere del pozzo Celimontana, terminato il solaio sovrastante le gallerie delle TBM e le controfodere, è iniziato il montaggio dei puntoni di sostegno delle strutture prefabbricate, costituenti i solai intermedi e quello di copertura che verranno realizzati in risalita dal basso verso l'alto.

In ultimo presso il cantiere del pozzo multifunzionale di via Sannio continua lo scavo in allargo dei 140 m della galleria del binario pari, realizzata precedemente con il microtunnelling, che insieme a quelle del binario dispari, costituiranno il collegamento tra il pozzo multifunzionale stesso e la stazione di San Giovanni.

Prosegue inoltre il campo prova dei consolidamenti, che saranno realizzati, nella galleria del binario dispari lato Amba Aradam, per poi permettere lo scavo in allargo in tradizionale.

Il completamento anticipato del cantiere del pozzo multifunzionale di via Sannio, che avverrà nell'arco del prossimo anno, è un nodo fondamentale per risolvere la regolarizzazione del servizio sulla tratta in esercizio: grazie a esso si permetterà l'inversione di marcia dei treni che quindi eliminerà la marcia banalizzata, tra Teano e San Giovanni. 

In soldoni, si potrà finalmente aumentare la frequenza, treni funzionanti permettendo.

Da Salviamo la Metro C


Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti