Cotral, bus distrutto dalle fiamme sulla Salaria. È il sesto da inizio anno. E la manutenzione?


Se vuoi questa che è un'immagine di un incendio sulla Salaria dello scorso anno


Dopo l'inferno di mercoledì 5 dicembre, la via Salaria è ancora protagonista di un incendio, questa volta però di un bus Cotral


Un Iveco 380 o 389, ancora non è chiaro, è stato distrutto dalle fiamme, come ben visibile in questo video pubblicato su RietiLife.


Si tratta del sesto mezzo da inizio anno, il secondo sulla Salaria nel giro di poco più di un anno. Sulla consolare, infatti, prese già fuoco un bus, precisamente, il 31 ottobre 2017. Protagonista un BMB240LI matricola 9222 del deposito di Monterotondo, carico di studenti.

Ad aprire le danze fu l'arway 5891, carbonizzato sull'A1 a gennaio mentre espletava la linea Sora-Roma. Lo pubblicammo anche noi

Il 4 maggio a prendere fuoco è invece un Temsa Safari, matricola 1576, ad Osteria Nuova. In questo caso l'autista rimase anche intossicato.

Il 5 settembre è il turno di un Iveco 389 del deposito di Genazzano, con tutta probabilità matricola 5763, distrutto all'alba nell'abitato di Bellegra.

Circa 40 giorni dopo è ancora un Iveco 389 ad andare in fiamme, questa volta sulla superstrada Cassino-Formia. La matricola in questione sembra essere la 5718.

Il 19 novembre è ancora il turno di un Temsa Safari. Questa volta l'incendio si è sviluppato in deposito, e ha completamente distrutto il mezzo, la cui matricola coinvolta dovrebbe essere la 1587.

Il ripetersi di simili fenomeni ci desta non poche preoccupazioni, considerando anche che l'azienda ha negli ultimi tempi sottolineato più volte l'attenzione verso la manutenzione della propria flotta.

Tuttavia, giunti al sesto incendio del 2018, forse andrebbe rivisto qualcosa nei cicli manutentivi dei mezzi più vetusti.

Di Trasporti Romani


Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News




Commenti