Le scatole cinesi



Tra difficoltà burocratiche e (poco comprensibili) proteste, va lentamente avanti il piano di realizzazione delle corsie preferenziali a Roma. Era il primissimo degli 11 punti del programma 5 stelle “per portare il cambiamento di cui ha bisogno”


Tra la Vie che dovevano essere interessate per prime c’era Via Napoleone III, addirittura l’Assessore Meleo la dava per realizzata già entro Novembre 2016 (sì, 2 anni fa).




Dopo sopralluoghi, riunioni, ed un lungo iter burocratico, a Gennaio 2018 l’annuncio della pubblicazione delle gare per la realizzazione delle corsie, e poco dopo a Marzo l’annuncio che entro 2-3 mesi sarebbero partiti i lavori per Napoleone III e Principe Eugenio

Di annuncio in annuncio, l’inizio lavori slitta, da Giugno a Luglio, poi a fine Luglio diventa Settembre-Ottobre, poi la “conferma” che sarà entro l’anno.



A Settembre viene ribadito “per l’850esima volta” che il cantiere di Principe Eugenio (e Napoleone III) sarebbe stato chiuso entro l’anno.


Piccola curiosità: nei documenti predisposti da Roma Servizi per la Mobilità a Maggio 2018 per l’Accordo quadro finalizzato alla realizzazione delle preferenziali, NON compare da nessuna parte l’applicativo per Via Napoleone III / Principe Eugenio (link)


Sono lontani i tempi della propaganda, o forse non così tanto lontani, la doppia fila continua ad attanagliare tutta la città e non è certo solo un problema di mancanza di preferenziali, qualcosa si sta facendo, l’importante per noi cittadini è la coerenza, come scriveva lo stesso portavoce 5 stelle, "non ci può essere nessun cambiamento se si inizia mancando la parola data" (pagina poi cancellata ma nella web cache)


Un ultimo dubbio: ma se era così prioritaria Via Napoleone III, perché si continua a rimandarne la realizzazione?




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News




Commenti