Infernetto, bus impossibile al mattino verso Roma



La vita vera - Valanga di proteste per il pessimo servizio dello 070 Atac dopo la soppressione della partenza delle 5,30. Oltre 150 passeggeri sul bus e molti appiedati sulla partenza delle 6,20



Prima di proporre l'articolo de Il Faro, avremmo solo qualche piccola nota da fare: 

  • Da quanto ci risulta è da molto più che un mese che lo 070 non ha una partenza alle 5,30 del mattino;
  • Sebbene comprendiamo il disagio, conoscendo a fondo la zona sicuramente disagiata, non riusciamo ad immaginare come alle 6 di mattina possano accalcarsi 150 persone su un  Citaro

Rabbia a proteste degli utenti della linea bus 070 dopo che, con l’inizio delle scuole, è stata soppressa la partenza delle ore 5,30 dal capolinea Cristoforo Colombo. Arrivato all’Infernetto l’unico bus di quell’ora, quello che parte alle 6,20, trabocca di passeggeri e molti restano appiedati.

Monta la rivolta tra i pendolari costretti a usare l’autobus per raggiungere la zona dell’Eur dal litorale romano. “L’Atac senza consultarsi con gli operatori e con i pendolari – racconta Stefania che capeggia la protesta su facebook –  ha eliminato la partenza delle ore 5,30 dalla stazione di Cristoforo Colombo. 

La conseguenza è che sulla corsa successiva, quella delle 6,20, all’Infernetto è già impossibile salire: 150 persone viaggiano stipate in un solo autobus e molti sono costretti ogni giorno a rinunciarvi”.

Lo 070 raccoglie i pendolari che provengono da Torvaianica e parcheggiano a Colombo ma anche tanti passeggeri dell’Infernetto e qualche turista che si sposta dal campeggio di Malafede verso Roma. Inutile dire che le fermate successive all’Infernetto vengono saltate inevitabilmente per l’impossibilità fisica di salire sul mezzo.

“La cosa è diventata insostenibile – prosegue Stefania –  Io personalmente ho inoltrato una serie di segnalazioni all’Ufficio reclami dell’Atac ma la risposta è sempre la stessa ovvero ‘Stiamo valutando’”.

“ Ho fatto diversi reclami tempo fa ma non mi hanno mai risposto” rincara la dose Sabrina. Sono gli stessi pendolari a proporre una soluzione percorribile. “Visto che la sera con l’ultima corsa delle 23,00 i bus viaggiano quasi vuoti o comunque per pochi passeggeri – indicano – perché non anticipare il termine del servizio e anticipare quello del mattino?”.

Da IlFaro


Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News



Commenti

Alex ha detto…
Io prendo lo 070 delle 6:50 che affettua la corsa scolastica e anche questa corsa il bus è sempre pieno perche ce un grande buco tra le 6:20 e 6:50 il pomeriggio è un’inferno con lo scolastico o non passa o è strapieno anche noi studenti dobbiamo pregare se passa o se non è pieno