Alemanno: “Referendum Atac? Voterò no, serve una joint venture con Fs”



L’ex sindaco di Roma Gianni Alemanno è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”, condotta da Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti, su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano



“Voterò no –ha dichiarato Alemanno-. Si basa sull’equivoco che Atac non funzioni perché è pubblica.

Non è così. Atac non funziona perché da Veltroni in poi c’è stato un taglio di sovvenzioni pubbliche al tpl romano. 

Ci sarebbe una strada molto più seria per risanare Atac, facendo una joint venture con FS. Oggi gli autobus esplodono perché non c’è manutenzione, non ci sono pezzi di ricambio. 

Bisogna efficientare, bisogna essere più radicali nel cambiare il management di Atac. Privatizzare non risolve nulla se non ci sono i soldi. 

Parentopoli? Io su quella vicenda non ho neanche avuto un avviso di garanzia quindi non mi può essere attribuita in alcun modo, semmai solo perché ho scelto dirigenti sbagliati. 

In realtà le assunzioni sospetti per Atac non superino le 100 unità su un’azienda di 12mila persone, quindi se oggi Atac va male quella pagina è sicuramente deprecabile ma non c’entra nulla”.

Da IlTabloid


Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News


Commenti