In questi giorni abbiamo elaborato una piccola proposta che propone l’accorpamento, l’eliminazione o la limitazione di alcune linee, con l’obiettivo di efficientare il TPL romano, che ovviamente invieremo al Presidente della Commissione Capitolina Mobilità, Enrico Stefàno.



Nei giorni scorsi abbiamo elaborato una piccola proposta che coinvolge poche linee in quadranti totalmente diversi per migliorare e rendere più efficiente e competitiva la rete di superficie romana. Ma procediamo in base ai quadranti ed alle linee.

Roma Nord - Linea 52D (corse deviate)

Le corse deviate della linea 52 partono da via Archimede e raggiungono la stazione Acqua Acetosa della ferrovia Roma-Viterbo transitando per via Rossini e viale Romania. Le corse, poco frequentate forse anche a causa dei transiti eccessivamente diradati, utilizzano un bus “corto” lungo 8 metri che potrebbe invece servire per potenziare le corse ordinarie della linea 52 che raggiungono largo Chigi, in pieno centro.

Le corse deviate, 13 al giorno dal lunedì al venerdì, hanno una frequenza, tra i 60 ed i 65 minuti che rendono poco appetibile la linea. Il sabato le corse sono 9, una ogni ora e mezza, mentre la domenica non ce ne sono. Prima delle 7:40 e dopo le 20, nei giorni feriali, non vi sono corse deviate.

Le zone coperte dal 52D sono servite dalla linea 52, dal 360 e dalla ferrovia Roma-Viterbo, pertanto se ne propone la soppressione con conseguente potenziamento delle corse ordinarie del 52.

Roma Nord - Linea 168D (corse deviate)

Il 168 ha 22 corse dal lunedì al venerdì che transitano per la stazione Acqua Acetosa e per via dei Campi Sportivi in entrambe le direzioni. Le corse deviate sono attive solo dalle 8 alle 20 con frequenze ogni 60-70 minuti, eccetto la domenica

Le suddette corse rendono eccessivamente irregolare la linea e risultano poco frequentate, anche a causa della loro bassa frequenza di transito, ed in caso di soppressione resterebbero servite dalla ferrovia Roma-Viterbo. Infatti, le stazioni Campi Sportivi o Acqua Acetosa distano circa 600 metri dall’impianto sportivo più lontano.

Si propone la soppressione delle corse deviate del 168, con l’obiettivo di regolarizzare la linea ed aumentare le frequenze delle corse ordinarie, attualmente ogni 21 minuti in ora di punta.

Roma Nord - Linee 490 e 495

Ad oggi i bus delle linee 490 e 495 percorrono la stessa strada tra la stazione Tiburtina e piazzale Flaminio, per poi seguire due itinerari differenti e raggiungere due diversi capolinea. In un’ottica di aumento della frequenza di entrambe le linee con il fine di far diminuire le attese alle fermate, si propone l’eliminazione della linea 495, sostituendola nella tratta piazza Fiume-Valle Aurelia dalla deviazione dell’89 su viale Mazzini e dal suo prolungamento all’attuale capolinea del 495 in zona Valle Aurelia. 

Di conseguenza, sia 89 che 490 verranno fortemente potenziati, grazie all’inserimento in linea dei bus in servizio ad oggi sul 495.

l 490, che verrà limitato a piazzale Clodio e beneficerà dell’inserimento di ulteriori 5 bus in linea, raggiungendo una frequenza di 5 minuti in ora di punta. Invece la linea 89, prolungata fino al capolinea di Valle Aurelia, dovrebbe avere una frequenza in ora di punta pari a 13 minuti, contro i 18 attuali. La tratta Fiume-Tiburtina che non sarà più servita dal 495, resterà coperta dal 490

Roma Centro - Linee 50 e 105

Il 50, ormai non più express, era assieme al 51 la navetta che portava i passeggeri scesi dalla MetroC verso il centro. Nei fatti però, dopo l’apertura dell’interscambio con la MetroA a San Giovanni, gli utenti preferiscono raggiungere la stazione Termini in metropolitana.

Proprio per questo, si propone la fusione tra 50 e 105 che ad oggi nella tratta Pigneto-Termini transitano sul medesimo percorso.  Nascerà quindi la nuova linea 151 (Termini-Parco di Centocelle) che raggiungerà gli 8 minuti di frequenza in ora di punta utilizzando le 8 vetture ad oggi in servizio su 50 e 105. Il capolinea a Parco di Centocelle sarà in corrispondenza di quello attualmente usato dalla linea 105, mentre a Termini sarà nella corsia A, ad oggi usata dal 50.

Roma Sud - Linee 590 e 650

Le linee 650 e 590 sono nate per garantire il trasporto lungo l’asse della MetroA, non totalmente accessibile, ai diversamente abili. L’obiettivo della nostra proposta è concentrare i bus su un’unica linea , il 650, che viaggerà tra San Giovanni e Cinecittà effettuando tutte le fermate. La fusione tra 590 e 650 e la limitazione del 671 a Lodi, della quale parleremo successivamente, permetterà di garantire un servizio ai disabili notevolmente più competitivo tra San Giovanni e Cinecittà, con la frequenza che passerà dai 45 minuti attuali del 650 e dai 90 del 590 ad un quarto d’ora. Di seguito elenchiamo le tratte abbandonate dal 590 e le future alternative:

San Giovanni-Termini: linee 16, 85 e 360
San Giovanni-Barberini: linea 85
Termini-Barberini: linea 85
Barberini-Flaminio: linea 61 e 160
San Giovanni-Lepanto: linea 87
San Giovanni-Ottaviano: linea 81
Termini-Cipro: linea 492
Barberini-Cipro: linea 492

Roma Sud - Linea 671

Il 671 viaggia tra piazzale Nervi ed Arco di Travertino; nella tratta Re di Roma-Arco di Travertino copre zone già servite dalla MetroA o da altre linee di superficie. Se ne propone, pertanto, la limitazione nei pressi della stazione Lodi della MetroC, in corrispondenza del capolinea della linea 81. La futura frequenza della linea sarà a 12 minuti in ora di punta contro i 13-15 attuali e sarà possibile inserire sul 650 due dei bus ad oggi in servizio sul 671. Per attuare queste modifiche sarà però necessario autorizzare la svolta a sinistra da via La Spezia su via Monza ai mezzi Atac.

Litorale - Linea 068

La linea mare 068, attiva nel periodo estivo, collega Acilia a Campo Ascolano, passando sulla via Litoranea. Il 068 ci risulta poco usato tra Cristoforo Colombo ed Acilia. Su questa linea vengono usate tra le 8 e le 10 vetture; si propone la soppressione della suddetta linea, con conseguente potenziamento del 07, del 070 e l’estensione del servizio ai festivi del 061 usando le vetture in servizio sul 068. 

Nella tratta abbandonata tra Acilia e Cristoforo Colombo si potrà utilizzare la ferrovia Roma-Lido.

Se avete altre segnalazioni da farci o se volete darci dei suggerimenti, potete contattarci via mail o, in alternativa, commentare l’articolo.




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News