Atac: I disabili e le garanzie non garantite

I disabili e le garanzie non garantite (ovvero:  M5S e la propaganda sui disabili, un mese dopo) - Un mese fa la Sindaca garantiva la “piena accessibilità” su quattro nuove linee bus Atac, per un totale di 21 linee “totalmente accessibili alle persone con disabilità, dov'è garantita la presenza di bus dotati di pedane per la salita e la discesa dei passeggeri con difficoltà motorie”. Come stiamo dopo 30 giorni?



Un mese fa la Sindaca Raggi garantiva con grande enfasi la “piena accessibilità” su quattro nuove linee bus Atac, per un totale di 21 linee “totalmente accessibili alle persone con disabilità, dov'è garantita la presenza di bus dotati di pedane per la salita e la discesa dei passeggeri con difficoltà motorie”.



Nonostante non si possa ritenere un grande successo, visto che a Roma le linee ATAC sono oltre 250, e 17 di quelle 21 linee sono già “garantite” da almeno 5 anni, è subito partita una vasta campagna con decine e decine di post tutti uguali, anche da parte di M5S Camera e Senato, con questo testo:
“dopo anni a Roma si garantiscono nuove linee bus totalmente accessibili alle persone con disabilità”


Ci si aspetterebbe quindi che queste linee siano considerate come prioritarie sia dal Comune che da ATAC, e gestite di conseguenza, ma sarà davvero così?

Numerose sono state le lamentele registrate in questo mese su queste linee, a causa dei ritardi e delle estenuanti attese. Ma fin qui nulla di eccezionale, i disservizi di Atac sono ormai la norma su tutta la rete


Il problema sorge quando esce fuori che proprio su quelle 21 linee “garantite” stanno viaggiando bus senza pedana, un fatto abbastanza clamoroso che ATAC minimizza con forza: “sulla linea 170 circolano esclusivamente vetture con pedana ribaltabile”, salvo ripetute eccezioni ovviamente


Ma ATAC è sorvegliata speciale, e alcuni blogger romani hanno condotto una serie di verifiche randomiche a campione in una ventina di giorni, a partire da subito dopo il post della Sindaca, con risultati inaspettati: in un solo mese infatti, su ben 14 delle 21 linee “garantite”, hanno circolato oltre un centinaio di bus sprovvisti di pedana e non adatti al trasporto dei disabili, come risulta dalla tabella sotto riportata

(in intestazione su sfondo giallo sono riportate le linee bus, dentro i riquadri della griglia sono indicati i numeri di matricola delle vetture sprovviste di pedana, nei 24 giorni in cui sono state fatte verifiche randomiche)


Sul podio troviamo la linea 81, sulla quale è praticamente consuetudine trovare autobus sprovvisti di pedana, a seguire le linee 80 e 990 (che è una delle 4 nuove garantite dalla Sindaca). Oltre a queste vetture, circolano numerose altre vetture con pedana elettrica guasta e non funzionante (viste circolare ad esempio sulla linea 781, qui non riportata), che sono state omesse per impossibilità di verifica. 

Non si conosce quindi con esattezza la vastità del fenomeno, ma è palese come la maggior parte di queste linee siano tutt’altro che garantite. ATAC dichiara di avere il 74% di vetture dotate di pedana su tutto il parco vetture. Che difficoltà ci sono quindi a garantire il 100% solo 21 linee?




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News


Commenti