Atac e la statistica del pollo


La statistica del pollo, ovvero come ATAC ti tira un po’ di percentuali negli occhi



Mercurio Viaggiatore per Odissea Quotidiana

Se tra due persone uno mangia due polli e l’altro zero, secondo la statistica ciascuno ha mangiato un pollo, anche se di fatto uno si è abbuffato e l’altro ha digiunato.

Un po’ una cosa del genere è avvenuta con ATAC, che ha dichiarato che il problema degli autobus senza pedana sulle 21 linee bus “garantite come totalmente accessibili” alle persone con disabilità, è un problema molto marginale, e confinato ad uno 0,68%.

Non sappiamo come sia stata calcolata questa percentuale (abbiamo chiesto lumi), di fatto ieri nell’arco della giornata sono state rilevate 15 vetture senza pedana, su 250 vetture complessive circolate sulle 21 linee = 6% (con tutti i limiti del sistema di rilevamento). Ma il problema in realtà si è concentrato su 3 linee:

  • Linea H con 4 bus senza pedana su 11 = 36% 
  • Linea 81 con 3 bus senza pedana su 9 = 33% 
  • Linea 170 con 4 bus senza pedana su 11 = 31% 
Se a questo aggiungiamo la Legge di Murphy, succede che 2 bus senza pedana della linea H viaggiavano uno appresso all’altro (comunque distanziati), mentre un disabile che aspettava alla fermata, si è visto arrivare per prima proprio un bus senza pedana..

Secondo voi, queste 3 linee di ieri, corrispondevano alla descrizione data?




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News


Commenti