Atac, code alle biglietterie a causa dei turisti disorientati


Avete fatto l'abbonamento di settembre? Lo avete fatto a Termini? Siete degli eroi: Biglietteria a Termini usata per l’acquisto di semplici BIT: assenza di cartelli e informazioni per turisti. 



Stazione Termini di Roma. Nei giorni del grande rientro, la biglietteria Atac interna alla stazione è presa da assalto da pendolari che devono rinnovare il proprio abbonamento annuale in vista della fine delle ferie. 

Non solo. 

L’altro ieri mattina, nella coda della biglietteria, si potevano trovare anche molti turisti convinti che quella fila fosse l’unico modo per acquistare una corsa singola per accedere alla metropolitana. Tra perplessità, qualche mugugno e l’indicazione degli altri pendolari in fila, alcuni di loro si sono poi diretti verso le biglietterie automatiche, senza fila, presenti a ridosso dei tornelli. 


Nessun cartello o indicazione – in italiano e inglese – dove spiegare che per i biglietti singoli o giornalieri non conviene fare una fila chilometrica che deve invece sostenere chi ha la necessità di fare un abbonamento annuale. 

Presente solo qualche indicazione sui bus per l’aeroporto.

Nelle tabaccherie, infatti, è possibile solamente ricaricare mensilmente la propria Metrebus card che invece si può ricaricare annualmente solo nelle biglietterie di Atac o tramite un sistema di ricarica online.

La fila alla fine scorre piuttosto velocemente, le tre casse sono a regime ma con cartelli ad hoc si sarebbe potuto rendere le operazioni ancora più fluide e rapide.

Da Radio Colonna


Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News


Commenti

Anonimo ha detto…
Io ho rinnovato il mio annuale comodamente in tabaccheria...