Rassegnati Stampa: Intervista su Cotral ed il Pontre della Scafa

La chiusura del Ponte della Scafa ha portato imponenti cambiamenti nella quotidianità dei cittadini di Ostia e Fiumicino, soprattutto per quello che riguarda del trasporto pubblico con Cotral. Sono stato intervistato dal Corriere delle Città al riguardo.



Una situazione particolare e complessa, cui abbiamo chiesto un commento ad Andrea Castano (Odissea Quotidiana): “Non ci siamo sentiti con Cotral, ma è indubbio che gli attuali orari siano abbastanza larghi: tra le ore di viaggio e il numero di corse, chi usufruisce di questo servizio – almeno da quello che mi è stato detto – ne esce a malapena vivo.

Ma i problemi peggiori arriveranno con l’inizio di settembre, con l’arrivo di ulteriore traffico”.


Per Approfondire: Ponte della Scafa: Le corse garantite Cotral

Ha dichiarato come le criticità di questa situazione stanno colpendo maggiormente Ostia Antica: “Le uniche e maggiori criticità si vedono a Ostia Antica, tutte le corse “Ostia-Fiumicino” e viceversa saltano o bypassano questa zona.

Io sto suggerendo ai cittadini di prendere lo 011 e arrivare a Ostia Antica, per poi prendere la Roma-Lido. Oppure prendere il Cotral per Ostia o Roma, prendendo poi il treno”.

Continua: “E’ l’unica cosa che si può fare adesso, una risposta di Cotral in 24 ore davanti a un fenomeno improvviso: forse servirebbe aumentare le cose, ma per ora non pare ci sia questa volontà.

Ma una prima risposta è arrivata: la velocità d’intervento è ammirevole.

Si spera sia una prima risposta provvisoria e poi si arrivi a una risposta più strutturata, anche se quello è il percorso attuale”.


Da Il Corriere delle Città



Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News


Commenti