Linea E da Ostia a Jonio: la trasformazione della Roma Lido in metropolitana


Roma Lido e Metro B1 diventano la nuova Linea E. Il progetto presentato nel PUMS piace al Campidoglio. Stefàno (M5s) "Entro l'anno daremo l'incarico per uno studio di fattibilità. Tu che ne pensi?



[ Roma Today ] Trasformare la Roma Lido in una linea metropolitana in grado di unire Roma Nord con Ostia. L'idea è semplice ed accattivante. 

D'altra parte è stato quello della cosiddetta Linea E è stato  uno dei progetti più apprezzati nel Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, di cui si è fatto promotore il comitato MetroXRoma.

Il tracciato della Linea E

La  Linea E prevede di utilizzare fino a Piramide il percorso della Roma Lido. Poi da lì fino a Bologna seguirebbe il tracciato della B, per proseguire in direzione Jonio, sfruttando il tronchetto della B1.  Per passare da un'idea accattivante ad un progetto, occorre far partire uno studio di fattibilità. E proprio di questo si è parlato nel corso di una seduta della Commissione Mobilità di Roma Capitale.

Gli oneri da sostenere

Sono diversi gli ostacoli da superare per arrivare a realizzare quest'opera. Si tratta innanzitutto di definire la proprietà e la gestione dell'opera e quindi di definire quali sono le competenze della Regione e quelle di Roma Capitale. Una questione tutt'altro che secondaria, poichè è propedeutica a stabilire chi deve dovrà finanziare l'opera. Poi occorre acquistare più treni, visto che il percorso da fare sarà più lungo. Infine ci saranno dei lavori da realizzare per il rifacimento della linea aerea.



Serve un deposito

"Uno svincolo per inserire la linea Roma-Lido sui binari della B esiste giàe si trova alla Magliana ma che serve anche il deposito – ha spiegato Claudio Pasquali di RomaMetropolitane – sarebbe possibile come alternativa uno svincolo a 'salto di montone' a Garbatella ad un costo approssimativo di 20 milioni e 3 anni di lavoro".  Alla seduta della commissione ha partecipato anche una delegazione del Comitato MetroXRoma, promotore della proposta".

Il comitato promotore

"Ci sono già molti interventi previsti e finanziati sulla Roma-Lido e sulla metro B – ha ricordato Riccardo Pagano del comitato MxR – Noi abbiamo voluto dare un nome e un senso a questo pacchetto e lo abbiamo chiamato linea E. Un nuovo servizio, e quindi una nuova linea, anche identificata dal punto di vista grafico, che porta ad un obiettivo comune che puo' essere quello dell'unificazione delle due linee".

Lo studio di fattibilità

Dopo aver rispolverato il vecchio progetto della Linea D, la commissione Mobilità sembra  quindi intenzionata a ragionare anche su questa nuova proposta. Oggi diamo il 'kick off' a questa idea – ha premesso il presidente della commissione Enrico Stefàno (M5s) –  La partita va coordinata con quella degli interventi di sviluppo tecnologico sulla linea B". Sul piano operativo, Stefàno ha dichiarto che "entro l'anno dovremo formalizzare l'incarico ad una delle nostre partecipate per sviluppare il progetto di fattibilita'. In modo da poter partire". 



Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News


Commenti