Anche le funivie prendono il volo?

Dopo l’insuccesso  della gara per la consegna di 320 autobus all’Atac, fallita tra le varie cose per vistosi errori di scrittura del bando che prevedevano tempi di consegna impossibili da onorare, la giunta Raggi ha definanziato la progettazione delle funivie previste nel PUMS.



[ Sferragliamenti dalla Casilina ] In particolare sono stati depennati dal bilancio del 2018 ben 158mila euro per il minimetrò Jonio-Bufalotta e i 300mila euro dedicati alla funivia Casalotti-Battistini: tali somme sarebbero state distolte, a detta dell’assessore Meleo perché già presenti nella parte corrente di bilancio, come corrispettivo per la nuova convenzione con Roma Metropolitane.

Approfondendo la ricerca non abbiamo trovato traccia di questa convenzione, di cui la società avrebbe un estremo bisogno. Da tempo infatti la partecipata che dovrebbe progettare il futuro della mobilità in città soffre un grave dissesto finanziario, tant’è che i lavoratori hanno ricevuto lo stipendio con diversi giorni di ritardo negli ultimi mesi.


Resta sempre dubbia l’utilità di investire quasi mezzo milione di euro nella progettazione di infrastrutture sostitutive del prolungamento delle metropolitane, sapendo già a priori che saranno assolutamente insufficienti e insoddisfacenti per la mobilità cittadina.


Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News


Commenti