Viale del Tintoretto: uomo distrugge vetro della cabina guida del bus Tpl 764


C'è sciopero, l'attesa alla fermata è lunga: aggredisce autista e danneggia bus - L'uomo, dopo aver infranto il vetro della cabina guida, ha fatto perdere le proprie tracce. I fatti in via del Tintoretto. Indagano i carabinieri



[ Roma Today ] Ha prima insultato l'autista, poi è saliuto sul bus, ha atteso che partisse ed improvvisamente si è scagliato contro la vetrata della cabina guida infrangendola. Poi la fuga a piedi per le strade del quartiere. E' accaduto questa mattina in viale del Tintoretto a bordo dell'autobus 764 della linea Roma Tpl. Spaventato ma illeso, il conducente del mezzo pubblico ha quindi allertato le forze dell'ordine. 

Insulti all'autista del bus 764

I fatti hanno preso corpo intorno alle 11:30 di oggi 10 maggio. Secondo quanto si apprende a far perdere la pazienza del passeggero, un uomo di colore, la troppa attesa del bus 764, con le linee Tpl interessate quest'oggi da uno sciopero di 24 ore proclamato proclamanto dai sindacati confederati. Arrivato il mezzo pubblico alla fermata che si trova all'altezza del civico 396 di viale del Tintoretto, l'uomo ha dapprima insultato verbalmente l'autista "per la troppa attesa" per poi salire a bordo del mezzo pubblico. 


Danneggiato il vetro della cabina guida

Salito a bordo dell'autobus l'uomo si è seduto nei sedili che si trovano dietro la cabina guida. Ripresa la marcia dal 764 il passeggero si è improvvisamente alzato scagliandosi con dei forti calci contro la vetrata della cabina guida dell'autista. Dei colpi violenti che hanno mandato in frantumi il vetro che delimita il sedile del conducente. 

In fuga su via del Tintoretto

Danneggiato il bus il passeggero è quindi sceso dal 764 ed ha fatto perdere le proprie tracce dileguandosi a piedi su viale del Tintoretto. Allertati i carabinieri sul posto sono quindi arrivati i carabinieri della Compagnia Roma Eur. Ascoltato l'autista, i militari dell'Arma hanno visionato le immagini delle telecamere di sicurezza che si trovano a bordo del bus Roma Tpl a caccia di elementi utili a risalire all'aggressore. 

Commenti