Referendum Atac, Magi incontra Raggi



Magi: “Abbiamo avuto un incontro con la sindaca di Roma Virginia Raggi che ci aveva invitato per confrontarci, come previsto dal regolamento sugli istituti di partecipazione, per l’individuazione della nuova data del referendum per la messa a gara del trasporto pubblico nella Capitale - Si, ma quando si vota?




[ Radio Colonna ] “Abbiamo avuto un incontro con la sindaca di Roma Virginia Raggi che ci aveva invitato per confrontarci, come previsto dal regolamento sugli istituti di partecipazione, per l’individuazione della nuova data del referendum per la messa a gara del trasporto pubblico nella Capitale. 

La sindaca ha ripercorso le motivazioni che hanno portato alla decisione di far slittare la data e che sostanzialmente riguardano la coincidenza con la tornata elettorale amministrativa dei due Muncipi: in questi casi il regolamento prevede che si possa spostare il voto nella finestra di ottobre e novembre. 

La sindaca Raggi ci ha detto che sono orientati a farlo a novembre, per avere più tempo per organizzare tutte le attività istituzionali e di informazione ai cittadini, noi ci siamo detti d’accordo e ora immaginiamo che a breve arriverà una comunicazione ufficiale con la nuova data”. 


Lo ha detto Riccardo Magi, portavoce del comitato promotore del referendum per la messa a gara del servizio di trasporto svolto da Atac nella Capitale, a termine di un incontro in Campidoglio con la sindaca di Roma, Virginia Raggi.

Incontro nel corso del quale “abbiamo sottolineato con forza l’importanza che ci sia l’approvazione, come previsto, di un regolamento sugli spazi di informazione che dovrà essere approvato in aula e abbiamo sottolineato e ribadito che l’amministrazione comunale deve attivare tutti i canali per far sapere ai cittadini romani che esiste questo referendum”, ha aggiunto Magi per poi spiegare che i rappresentanti de I Radicali che oggi hanno incontrato la prima cittadina si sono “detti contrari all’ipotesi di voto elettronico – ha spiegato – sia perchè non si sa nulla al riguardo, sulle modalità, dal momento che la modifica allo Statuto è recente, ma anche perché la modifica è avvenuta successivamente alla nostra presentazione delle firme con la richiesta di indire il referendum”.

In linea generale Riccardo Magi e Alessandro Capriccioli hanno parlato di “un incontro cordiale per cui ringraziamo la sindaca”.

Commenti