Raggi: Atac resti comunale, no Fs


Il Sindaco Raggi: "Atac deve essere del Comune non di un eventuale pubblico di rango più elevato", poi affonda: Io non vorrei mettere il dito nella piaga, ma durante l'emergenza neve, mentre Atac è stata presente h24 e l'azienda ha reagito benissimo, sulle reti ferroviarie Italiane qualche problema c'è stato" - Poi inizia l'attacco...




(ANSA) - ROMA, 09 APR - "Atac deve essere del Comune non di un eventuale pubblico di rango più elevato" e "questo vale anche per Fs, Rfi...

Io non vorrei mettere il dito nella piaga, ma durante l'emergenza neve, mentre Atac è stata presente h24 e l'azienda ha reagito benissimo, sulle reti ferroviarie Italiane qualche problema c'è stato". 

Lo ha detto la sindaca di Roma, Virginia Raggi, rispondendo a chi le chiedeva se l'entrata di Fs nell'azienda del trasporto pubblico romano fosse un'ipotesi peregrina. 


"Registro un semidisastro sull'anello ferroviario, che riguarda Rfi - ha proseguito -, anello che aiuterebbe molto i cittadini di Roma e su cui stava lavorando l'assessore...

Qualcuno si è dimenticato di chiedere i giusti documenti. Che ognuno si guardi in casa sua". 

Quanto al prossimi referendum sulla messa a gara del trasporto pubblico, 

Raggi ha ribadito la necessità che l'azienda resti comunale sottolineando anche che Se arrivano i privati sappiamo che fanno: carne da macello....".

Commenti