MejoDeNo, comitato per il no al referendum su Atac


MejoDeNo, comitato per il no al referendum su Atac - L'agenzia DirettamenteRoma ha fatto un resoconto della presentazione del comitato per il no al referendum del 3 giugno - Scaricabile anche in PDF




Inizia la presentazione del comitato per il no al referendum del 3 giugno, #MejodeNo è il comitato animato da molti esponenti del Partito democratico di Roma

"Già raccolti i fondi sufficienti per i primi materiali informativi, grazie a tutti. Un'iniziativa nata dal nulla, su Facebook, è arrivata fino a qui. Ma non serve solo un like su Facebook, serve una militanza attiva, serve connettere pezzi della città che sono scollegati"

"il referendum di Atac ci parla di uno stato che non vuole gestire i beni pubblici e che preferisce darli all'attore privato. Noi vogliamo vincere il 3 giugno, e vinceremo"

Scarica l'agenzia in formato PDF
Riccardo Pagano (#mdno): "parto da una breve relazione tecnica. Chi sostiene il sì al referendum ha un approccio del tutto ideologico, la liberalizzazione del trasporto pubblico locale è un errore.

Roma è la più grande realtà del tpl in Italia, la somma di Milano, Torino, genova, Napoli e Bologna; è il più grande mercato.
Ma ha meno km di metro e meno km di tram, così il mercato si riversa su gomma"

I dati presentati dal comitato vanno a dimostrare che il tpl di Roma "è in diseconomia di scala" : all'aumento dei passeggeri diminuiscono i guadagni

Inoltre il settore del tpl non è "uguale alla vendita di scarpe" e pensare che si possano usare le categorie di mercato in questo mercato è "sbagliato"

Riccardo pagano (#mdno): "il privato a Roma già c'è, si chiama Roma Tpl e gestisce le linee periferiche; ma nessuno parla di quanto costa gestire, controllare e coordinare la gestione privata del tpl. inoltre le linee remunerative nel tpl romano sono veramente poche"

"inoltre mettendo a bando il tpl romano in blocco subiremmo il cosiddetto dominio degli incumbent: chi è in grado di gestire il grande tpl romano? Chi fa tpl nelle altre capitali europee: Ratp da Parigi, ad esempio, come d'altronde ATM che gestisce le linee di Copenhagen e fa profitti in Danimarca"

"siccome poi un servizio del genere non è remunerativo, le aziende che gestiscono queste realtà scaricano i costi sui lavoratori, i lavoratori scioperano e le aziende poi tornano dal comune per chiedere altri soldi"

"un'azienda pubblica invece non ha una logica di profitto che è essenziale per un'azienda strutturalmente diseconomica"

"tutti i sistemi di gare prevedono sistemi di multe di controlli di procedure...al pubblico tutto questo non serve.ma se non risolviamo il problema infrastrutturale non ne usciamo"

"agire sulla infrastruttura è necessario ma questa giunta va in senso inverso"

Una slide ora mostra a confronto la funivia Casalotti Battistini e la metro b a Casal Monastero

"fare la metro b a Casal monastero risulta in un guadagno, la funivia invece necessita di un pagamento di 1.36 euro per vettura/km. Significa spendere oltre 5mln di euro l'anno solo per farla funzionare"

"per correggere i problemi strutturali della città è necessario fare le metropolitane a Roma. Si parla del filobus a Laurentina, sono sette anni di lavoro, ma non è meglio fare una metropolitana?"

"a che serve mettere altri autobus su corso Vittorio? C'è un autobus ogni tre minuti. Metto la metro e porto quegli autobus in periferia"
"ATM sta investendo tantissimo sulla metropolitane e sui tram. Infatti Beppe sala non farà gare, intanto sarà prorogato l'affidamento per due anni, e saranno investiti altri due miliardi"
"io sono Riccardo pagano e dico #mejodeno per questi motivi"

Continua il dibattito dopo la relazione tecnica. Trasmetteremo elementi significativi


Parla ora Carlo di #odisseaquotidiana che riporta di come la linea 721, operata dal privato Roma tpl, questa estate abbia iniziato a lavorare a mezzo servizio, tanto che i cittadini hanno attaccato sulla fermata in maniera autogestita gli orari di transito
Su una Delle vetture Carlo in persona ha attaccato un campanello da bicicletta, visto che i campanelli da fermata non funzionavano: "simbolo di una gestione privata che non è interessata a gestire il servizio ma a dichiarare i chilometri che fa per incassare i guadagni"
#odisseaquotidiana ha lanciato un sondaggio su come gli utenti percepiscono e usano il trasporto pubblico locale: http://bit.do/OQSONDAGGIO
Daniele Torquati (PD XV municipio): "con la gara si privatizzano gli utili e si socializzano le perdite e si creano disparità fra centro e periferie"
"inoltre in questa fase politica il referendum a Roma è un errore, non se ne parlerà e si farà un favore a chi ha investito 12mln di euro in consulenze per un concordato preventivo fallimentare"
"dobbiamo fare un dibattito di natura ideale; a Roma serve un grande investimento sul trasporto pubblico locale che ci metta al pari Delle grandi capitali europee"
Daniele (Atac): "nei collaudi della metro C attualmente c'è una frequenza di un treno ogni dieci minuti, il che dimostra quel che si diceva prima su ATM: il problema sono le infrastrutture. Il privato non è in grado di gestire e infatti opera sottocosto"
Gianluca peciola (casetta rossa spa): "la liberalizzazione è una operazione ideologica che apre la strada alla privatizzazione, è un linguaggio velenoso che attacca anche la scarsa professionalità di lavoratori e lavoratrici. Ogni sciopero viene presentato come uno sgarbo alla città, serve una operazione verità sui costi del personale e sui sacrifici che fanno gli autisti"
"non mi manda nessuno , ma credo serva fare uno sforzo di coordinamento degli altri comitati"
"non risolviamo il tema del tpl se non risolviamo il problema di Roma capitale; il finanziamento dello stato deve arrivare direttamente a Roma, non passare per la regione"
"serve un tavolo cittadino con il governo, quello che la nostra sindaca inetta ha fatto saltare"
C'è anche Luca de Crescenzo (potere al popolo) : "il problema di atac sono le dotazioni strutturali. I mezzi fanno schifo ed è per questo che ci sono i disservizi. I lavoratori si fanno un culo così con malattie professionali e ferie arretrate da mesi.
Ci sono responsabilita sindacali pazzesche visto che scioperi con l'80% di adesioni non sono stati convocati dai confederali
Sarà perché i sindacati si sono presi l'appalto della mensa? I sindacati hanno parte della torta e i lavoratori sono stati lasciati soli"
"e sono previste ulteriori limitazioni al diritto di sciopero ai lavoratori, tutto questo per garantire la mobilità dei passeggeri, che è limitata per la mancanza di beni e mezzi strumentali non per il comportamento dei lavoratori"
Paolo quinto (deputato PD): "in città si è deciso un referendum così importante senza dibattito, senza discussione in città. Con la privatizzazione chi sta meglio stara ancora meglio, chi sta peggio starà ancora peggio"
"le alternative esistono, i piani ci sono ma un piano del genere lo deve seguire un ente pubblico non certo un privato. Roma non è una città come tutti gli altri. Mi dispiace che il partito a cui appartengo non abbia organizzato iniziative del genere"
"perché dobbiamo creare una Roma di serie a e una Roma di serie b? Io dico mejo de no e mi impegnerò anche per la scrittura di un progetto europeo sul tpl romano"
Terminate le relazioni, ora domande dal pubblico

#DirettamenteRoma è l’agenzia di stampa popolare su canale Telegram aperto in cui vengono trasmesse in diretta testuale le discussioni di commissioni capitoline, municipali e consigli cittadini. È completamente accessibile all'indirizzo http://Telegram.me/direttamenteRoma e conta più di 300 iscritti.

A realizzare le dirette è Tommaso Caldarelli, giornalista romano, che costruisce il progetto con un piccolo team; le frasi che seguono sono riportate in presa diretta dalla discussione a cui il giornalista assiste di persona. Si tratta di un contenuto di natura giornalistica, espressione del diritto di cronaca di rango costituzionale. 

Qualsiasi eventuale precisazione, replica e aggiunta è possibile contattando il giornalista su Telegram (@tomcal) o per email ( Tommaso.caldarelli@gmail.com )

Documento rilasciato in licenza Creative commons 4.0 attribuzione-non commerciale-non opere derivate. Se fai uso del contenuto, per favore cita la fonte: Tommaso Caldarelli / #direttamenteRoma.

Commenti