Lazio, Lombardi: le ferrovie di Roma tornino ai romani



Roberta Lombardi si sveglia e chiede di trasferire la proprietà delle Ferrovie Concesse dalla Regione Lazio al Comune di Roma: "Come si fa (Atac) a gestire al meglio un’infrastruttura, con tutti i doveri che ciò comporta in termini di manutenzione e servizi, senza avere però lo stesso potere decisionale di chi la possiede?"



(askanews) – “Le linee ferroviarie della Roma-Lido, Roma-Giardinetti e Roma-Civita Castellana, che interessano migliaia di pendolari romani e laziali, sono gestite dall’Atac, che fa capo al Comune di Roma, a guida 5stelle, ma sono di proprietà della Regione Lazio, presieduta da Zingaretti. 

Come si fa a gestire al meglio un’infrastruttura, con tutti i doveri che ciò comporta in termini di manutenzione e servizi, senza avere però lo stesso potere decisionale di chi la possiede? 

È come avere un’auto e farsi carico di tutte spese (assicurazione, revisione ecc.) senza poter decidere come usarla, ad esempio per un servizio di car sharing per ridurre i costi di viaggio. 

È questo infatti il paradosso che ancora oggi si consuma sulle cosiddette ferrovie ex concesse, che ho denunciato di nuovo ieri durante in Aula durante il Consiglio regionale”. 


Così su Facebook il capogruppo del M5s al Consiglio regionale del Lazio, Roberta Lombardi. 

“Eppure – scrive – già nel 2013 la giunta Zingaretti aveva promesso di trasferire la proprietà dell’infrastruttura a Roma Capitale, ribadendo la stessa intenzione anche nell’ultima campagna elettorale. 

Siamo nell’aprile 2018 e finora questo non è mai avvenuto. Nel frattempo si procede a singhiozzi: lo scorso febbraio è stato presentato in Regione Lazio il bando per l’acquisto di soli 11 nuovi treni dei 38 annunciati. 

Per non parlare del (contestato) affidamento per via diretta delle tratte in questione a Ferrovie dello Stato, che rischia di strapparle definitivamente al territorio senza garanzie né per il servizio pubblico né per i suoi lavoratori. 

È evidente che non c’è una volontà di gestire al meglio un servizio pubblico se poi le responsabilità ricadono sull’Atac e sul Comune di Roma”. 

“Zingaretti mantenga l’impegno e faccia l’interesse dei cittadini: restituisca le ferrovie ai romani e a tutto il popolo dei pendolari del Lazio!” conclude Lombardi.

Commenti