Ve ne sarete certamente accorti, ma la Metro B rallenta in molti punti nella sua tratta, fino ad ora avevamo trattato solo di quello relativo a Garbatella, ma ce ne sono altri. Questa la lista, gentilmente fornita da qualcuno che evidentemente soffre di questa situazione




L'accumulo del debito manutentivo è evidente: sotto il ponte Giulio Rocco, danneggiato dalle scosse in centro Italia, sia la metro che la Roma-Lido rallentano a 30 km/h. 

La stessa velocità viene imposta nella tratta Sant'Agnese/Annibaliano verso Conca d'Oro a causa di un allagamento che ha ossidato i binari. 

Si ricorda anche lo stato degli scambi di Castro Pretorio, dove l'amministrazione è intervenuta rinnovamento solo la parte in direzione Laurentina: ci si aspettava una continuità di intervento, ma alla fine in direzione Rebibbia/Jonio è rimasto il rallentamento a 15 km/h. 

Per approfondire: La Metro B, un treno regionale nel cuore di Roma

Le limitazioni più recenti sono state imposte sulle tratte Piramide in direzione Garbatella (15 km/h) e Magliana in direzione Marconi (50 km/h) entrambe a causa della deformazione del binario.

In questo contesto di metro "lumaca" è chiaro che i tempi di percorrenza si sono notevolmente allungati, dilatando la frequenza dei treni.


A questi danni da usura si aggiungono limitazioni infrastrutturali: la mancanza del quarto tronchino di manovra alla stazione Laurentina rende poco agevole lo smistamento dei convogli provenienti dalle due diramazioni, la scarsa potenza dell'impianto elettrico rende impossibile far circolare più di 27 treni contemporaneamente.

I 425 milioni che il MiT ha messo a disposizione per le due metropolitane certamente aiuteranno, ma se si pensa che Roma Metropolitane stimava per un miliardo la spesa necessaria, è chiaro che ci sarà ancora tanto da fare.

Ciò che serve a Roma è un programma di investimenti pluriennale, che porti progressivamente all'abbandono del trasporto su gomma in favore di quello su ferro, che è decisamente più economico da esercire. 

Non possiamo più permetterci di navigare a vista