Atac un bilancio 2017: un disastro

bilancio Atac

Prendendo a riferimento i primi 10 mesi del 2016 e del 2017 (Atac ha pubblicato i dati solo fino ad Ottobre, per adesso), vediamo come a fronte di un programmato pressoché uguale, c’è stata la perdita di produzione di ben 3 Milioni di Km, legata quasi esclusivamente alla rete bus.


Di Mercurio Viaggiatore

Prendendo a riferimento i primi 10 mesi del 2016 e del 2017 (Atac ha pubblicato i dati solo fino ad Ottobre, per adesso), vediamo come a fronte di un programmato pressoché uguale, c’è stata la perdita di produzione di ben 3 Milioni di Km, legata quasi esclusivamente alla rete bus.


Questo dato è molto allarmante perché nel 2017 Atac ha avuto a disposizione 150 nuovi bus, con i quali avrebbe dovuto incrementare la produzione di almeno 6 Milioni di Km rispetto al 2016. Questo fa presagire un 2018 ancora peggiore del 2017 (→arriveranno forse 35 nuovi bus per la fine dell’anno prossimo, ma ancora non è stata indetta alcuna gara).

Per riassumere in un solo numero il peso della mancata produzione, abbiamo calcolato le “perdite per mancata produzione”, che non sono perdite a bilancio, ma quello che Atac non ha guadagnato perché non ha fornito il 100% del servizio commissionato a contratto. 

Il raffronto con il 2016 è agghiacciante: prendendo a riferimento i Km reali, il calo è del -31% (su questo dato pesa anche la MetroC), aggiungendo i km “bonus”, il calo è del -20%.


filobus a roma
Filobus a Roma
Nel calcolo delle perdite: quei 12,5 Milioni€ di recupero per “cause esogene” sono soldi che paghiamo ad Atac per Km che non ha mai prodotto nella realtà (approfondimento su Romandergra). 

Il calcolo è leggermente in eccesso (contenuto in un margine del 2%) perché i km non-prodotti durante gli scioperi vengono pagati "solo" al 50%, e non al 75%.

La fonte dei dati è la più ufficiale possibile: il sito Atac stesso →    →  “affidamento servizi tpl ad atac”, dove ci sono tutti i dati mensili, che noi abbiamo aggregato per dare un'informazione più chiara.

Commenti