Atac, il piano anti aggressioni



Meleo: "puntiamo a fornire maggiori tutele ai dipendenti dell’azienda di trasporto pubblico locale" - Forze dell'ordine in borghese sui mezzi e nelle zone più a rischio e nuove cabine rinforzate sui bus, almeno 70






Forze dell'ordine in borghese sui mezzi e nelle zone più a rischio e nuove cabine rinforzate sui bus, almeno 70, predisposte nei prossimi mesi.

Si tratta del piano anti-aggressioni predisposto da Atac attraverso il quale, afferma in una nota l’Assessora alla Città in Movimento di Roma, Linda Meleo, "puntiamo a fornire maggiori tutele ai dipendenti dell’azienda di trasporto pubblico locale".

Tra le azioni messe in campo, aggiunge, "il potenziamento del protocollo di intesa già siglato con la Questura, che prevede più forze dell'ordine in borghese sui mezzi e nelle zone più a rischio e nuove cabine rinforzate sui bus: almeno 70 saranno predisposte nei prossimi mesi.


Per approfondire: Il degrado chiama violenza...

Vogliamo che i dipendenti non subiscano più aggressioni mentre svolgono il proprio lavoro.

Questo è un atto dovuto nei confronti dei nostri lavoratori''.

Commenti