Subscribe Us

Come cambiare il trasporto pubblico a Roma? La parola agli utenti



Ricevo e pubblico "Sono un utente del trasporto pubblico romano e vorrei fare qualche considerazione sulla proposta di riforma della rete nel quadrante di Montesacro/Talenti. Quanto è utile avere utenti che dal campo ti spiegano i loro desideri e raccontano le loro opinioni.



Buonasera, sono un utente del trasporto pubblico romano e ho preso visione del documento contenente la proposta di riforma della rete nel quadrante di Montesacro/Talenti. Scrivo per suggerire alcune modifiche al progetto.

Linea 63: non credo sia consigliabile limitarlo a piazza Venezia/Teatro Marcello; oltre ad essere un capolinea già tendenzialmente saturo, la linea è l’unica che collega il quadrante Nord-Est con l’isola Tiberina e il Lungotevere.

Linea 211: nel progetto viene menzionata come “linea invariata”, mentre sarebbe di importanza strategica estendere a tutta la settimana il percorso feriale. È paradossale che non sia possibile raggiungere Montesacro dalla stazione e soprattutto da via Tiburtina nei giorni festivi. Mantenendo lo stesso numero di vetture, seppure con un leggero abbassamento della frequenza attuale festiva (in 30-35 minuti penso sia possibile effettuare l’intero tragitto capolinea-capolinea), si eviteranno trasbordi a chi deve raggiungere Montesacro.

Per approfondire: III Municipio - Riorganizzazione rete di superficie

Linea 311: il problema non è tanto il capolinea a Valsabbia, quanto il cappio nella zona di Casal de’ Pazzi; potrebbe essere eliminato quello a via Bartolo Longo, da affidare a una linea locale (come avveniva con il 330, circolare di Rebibbia, soppresso nel 2014), in questo modo si può mantenere il capolinea a Valsabbia.

Linea 340: le corse prolungate dell’86 sono solo scolastiche, quindi sopprimere la linea equivarrebbe a togliere ogni forma di TPL da via della Marcigliana e via della Cesarina, qualche anno fa già servite tutti i giorni con il vecchio 308, radicalmente modificato con la riforma della metro B1 e successivamente soppresso; magari si potrebbe ripristinare quest’ultima tratta (Bufalotta-Vigne Nuove) fino a Jonio (MB1), così da poter dare un interscambio con la metro al 340 e renderlo più fruibile.

Linea 350: non mi trovo d’accordo con la limitazione a Talenti. Il 350, oltre a fungere da sussidio al 341, è un’ottima alternativa per raggiungere Porta di Roma da Ponte Mammolo/Rebibbia. Tra l’altro la linea 435 (anche se su un percorso diverso) collega già Porta di Roma a Talenti, con funzioni diverse (prosegue per viale Jonio). Se si limitasse il 350, il 341 sarebbe l’unica linea di collegamento dal quadrante Est, tutt’altro che auspicabile considerate le frequenze piuttosto irregolari.

Grazie per l'attenzione.

Posta un commento

0 Commenti