Header Ads

Nuovo servizio fumatori ATAC


Apprendiamo e informiamo tutti i passeggeri del trasporto pubblico capitolino di un nuovo e rivoluzionario servizio speciale di ATAC volto migliorare il confort di una categoria di passeggeri da tempo bistrattata: i fumatori.






Dopo decenni di battaglie mediatiche, di pareri di medici e oncologi, di severe leggi che proibiscono il fumo nei luoghi pubblici ed in particolare in tutte le stazioni, ecco finalmente scendere in campo l'azienda del trasporto pubblico capitolino che offre questo nuovo privilegio a chi alla sigaretta non riesce a rinunciare: il POSTO RISERVATO FUMATORI o PRF.



Che questo servizio fosse nell'aria ce ne eravamo accorti da tempo, non è infattti raro incontrare in stazioni come Porta San Paolo o Eur Magliana passeggeri in attesa del treno intenti a fumare indisturbati la propria 'bionda' per poi buttare la cicca ancora accesa tra i binari.

Da tempo nessuno contesta più il divieto in questione e gli stessi dipendenti di ATAC danno spesso esempio fumando in banchina "tanto la stazione è aperta". Il fumo infatti, secondo questi 'luminari da internet' dopo aver avvolto (e intossicato a dovere) chi non fuma, si disperde nell'aria.


Ma torniamo al servizio da poco istituito sulla Roma Lido: tutti i passeggeri fumatori, muniti di cartellina o qualsiasi altro oggetto personale ingombrante, possono lasciare il proprio 'segnaposto' su un sedile a propria scelta e scendere a fumare.

Nella foto-esempio vediamo 2 passeggeri che stanno usufruendo del servizio nella stazione della Roma Lido di Porta San Paolo il 20 Ottobre 2017 alle ore 18.08




Qualche istante dopo anche un terzo passeggero (che sedeva alla sinistra della signorina mostrata in foto) decide di approfittare del servizio di Posto Riservato Fumatori e raggiunge l'allegra comitiva fuori dal treno lasciando come segnaposto la sua cartelletta nera.



ATAC ci fa sapere che il servizio, seppure ancora in via sperimentale, ha riscosso parecchio successo e sembra funzionare perfettamente: con il treno pieno la signorina rimasta seduta (amica dei tre privilegiati) ha rammentato del servizio a tutti coloro che, increduli, le chiedevano se i posti fossero liberi.

Al fischio del macchinista i passeggeri hanno buttato a terra le proprie sigarette accese e hanno ripreso i loro posti e le proprie cartelle. "Dovrebbero rimettere le carrozze fumatori" - hanno dichiarato i passeggeri, soddisfatti della comodità di questo nuovo servizio - "tanto il fumo in banchina finisce comunque dentro il treno".
Presto il PRF sarà lanciato su tutto il territorio con lo slogan "ATAC, il trasporto in fumo", anche se su quest'ultimo l'ufficio marketing ci ha fatto sapere che sta ancora lavorando visto il timore che possa venir erroneamente associato alla crisi finanziaria che l'azienda sta passando.


Concludiamo precisando a tutti coloro che non hanno colto l'ironia che:
  • su tutti i mezzi pubblici di Roma i posti NON sono prenotabili
  • in TUTTE le stazioni metro e delle ferrovie ATAC concesse vige il divieto di fumo
  • nelle stazioni delle ferrovie dello stato è concesso fumare in banchina SOLO in prossimità degli appositi portacenere


Nessun commento:

Powered by Blogger.