Subscribe Us

Metro B: Mancano treni? Ecco perchè

Una risposta al perchè manchino treni alla Metro B viene da un sindacato, il SUL che ha richiesto l’intervento dell’USTIF Lazio “onde accertare sia le motivazioni dell’usura che l’idoneità dei vetri [parabrezza] della nuova fornitura, in corso di installazione”. In pratica nei nuovi parabrezza pare ci sia qualcosa che non funzioni.


metro B Atac




Linea B, Coppini (SULCT): “Da Atac vogliamo correttezza e lealtà”

La Segreteria SULCT di Roma e Lazio informa di aver richiesto l’intervento dell’USTIF Lazio, con la nota inviata nella giornata del 22 ottobre 2017, “onde accertare sia le motivazioni dell’usura che l’idoneità dei vetri [parabrezza] della nuova fornitura, in corso di installazione” sui convogli tipo MB in servizio sulla Linea B della metropolitana di Roma.

“C’è qualcosa che non funziona: con una mano Atac vuole la comprensione del personale dell’esercizio mentre con l’altra lo bastona a suon di rapporti disciplinari, tra l’altro per responsabilità alle quali macchinisti e autisti sono estranei”. 

È quanto riferisce il Segretario Regionale del SULCT Renzo Coppini. “Questo modo schizofrenico deve finire, la scorsa settimana abbiamo chiesto l’accesso agli atti per verificare il Nulla Osta relativo alle istruzioni sulle anomalie riscontrate sulle porte dei treni tipo MA 200 in servizio sulla ferrovia Roma-Lido, oggi chiediamo, sempre all’USTIF, di controllare lo stato dei parabrezza dei convogli della Linea B, vecchi e nuovi, date le incongruenze da noi accertate e le continue segnalazioni dei Lavoratori”.

“Comprendiamo la crisi dell’Azienda, tant’è che ci siamo resi subito disponibili a collaborare, ma tali comportamenti devono finire. 

Il sindacato e i Lavoratori”, conclude il Segretario, “stanno responsabilmente portando avanti la baracca, tra mille difficoltà, ci si aspetta quindi da parte di Atac la medesima correttezza e lealtà, per il bene sia dei dipendenti stessi che degli utenti”.

Posta un commento

0 Commenti