Breve storia di disagio sulla Roma-Lido

Una delle stante storie di disagio firmate Roma-Lido: Ci troviamo nel buio di Porta San Paolo poco dopo le 22.00 Maurizio vorrebbe prendere il treno per tornare a casa. Ma la Roma-Lido ha una sorpresa (sgradita) per lui





Arrivo a Porta San Paolo e vedo partire il Roma-Lido delle 22:15. 

Vabbé, il prossimo è programmato alle 22:30, poco male, il treno è già in banchina. 

Ed invece no, il treno è li, ma partirà alle 22:45 e sul sito atac non avevano scritto che avrebbero saltato una corsa. 

Avete una spiegazione razionale che non implichi incapacità ed incompetenza del management?


Commenti