Non credo ci siano parole per descrivere queste immagini qua sotto, non credo che nessuno sano di mente possa ritenere giusto prendere a sassate una persona qualsiasi sia la ragione. Qualsiasi sia la ragione! Prima di cercare il colpevole che sia Marino, quegli stronzi dei macchinisti, quello che vi pare, prendetevi del tempo per voi, guardate bene queste foto e ditevi: “Oggi ho preso a sassate una persona perché non mi faceva tornare a casa”.

cover_sassi

E vale per tutti, vale per quelli che lo hanno fatto, vale per quelli che non li hanno fermati, vale per quelli che incitano alla “rivolta verso i macchinisti”, sia online che sulle banchine, vale per quelli che hanno causato questa guerra tra poveri che se ne stanno al fresco nelle loro stanze climatizzate a vedere voi nelle notizie che vi scannate come porci a 40°.

FB_IMG_1437138572911Vale per quelli che questa mattina stavano sbattendo fuori dal treno una ragazza svenuta su questi cazzo di treni, colpevole solo di essersi sentita male e di impedire la ripartenza del treno per farvi raggiungere il posto di lavoro.

Per la cronaca la macchinista è all’ospedale e deve dirsi anche fortunata.

Qualsiasi sia la ragione per cui stanno protestando ed anche avessero torto, credo che nessuno meriti di essere lapidato.

Oppure siamo diventati dei barbari anche noi.

Molti di voi qui o su altri social, o anche dal vivo mi hanno spesso chiamato “amico dei macchinisti”, oppure pensano che sia uno di loro. No è che purtroppo da giorni vedevo come stavano andando le cose, ascoltavo i commenti e mi aspettavo che potesse succedere qualcosa di grave.

Io cercavo di invitare alla calma. Inutilmente.

Adesso che vi siete sfogati, vi informo che domani sarò uguale a oggi (spero di no) o a ieri o a ieri l’altro…

Spero di non avervi rovinato la serata.