Header Ads

Trasporto pubblico a Roma: coraggio diteci ancora che va tutto bene

Trasporto pubblico a Roma: coraggio diteci ancora che va tutto bene


Parliamoci chiaro: mai si era vista una tale miseria nel servizio di trasporto pubblico della Capitale, pochi mezzi in circolazione - e quei pochi rotti - ritardi mostruosi, folle in banchina e ritardi. Questo è il 99,5% di servizio secondo il Presidente Atac Simioni



Alle 9.00 di stamattina la situazione era la seguente:
  • Metro C rallentata a causa del guasto ad un treno
  • Metro B rallentata a causa del guasto agli impianti di circolazione
  • Linea Bus 020 soppressa e la situazione nel resto di Roma non è migliore
  • Treni soppressi sulla Roma Viterbo e navette sostitutive che, a loro volta si guastano
  • La Roma-Lido è la roma-Lido, di che parliamo?
  • I tram, come visto prima, girano col contagocce

Rimane praticamente la macchina privata... che genera traffico

Ma andiamo con ordine:

La prima a saltare è stata la Metro C







Poco dopo gli impianti di circolazione di Policlinico ha fatto rallentare la Metro B





La Roma Nord è il solito disastro, questo è un esempio



Parliamo della Roma-Lido? Oggi alcuni treni si, altri decisamente no





Una menziona particolare riguarda i tram


L'unica gioia del trasporto pubblico oggi è rappresentato dalla Metro A, che però ha un paio di problemi:

  1. La grande domanda
  2. Poi purtroppo devi uscirne e le scale mobili...




Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format




3 commenti:

Lulio ha detto...

Consegnare anche le metropolitane A, B e C, sotto la responsabilità della Regione Lazio?
Giusto a tutela degli interessi dei pendolari.

Anonimo ha detto...

Ormai chi dirige non sa più che pesci pigliare, e fa come sul Titanic: l'orchestrina suonava mentre la nave affondava. Solo che lì, forse, ebbe un senso farlo, ma qui hanno veramente stufato.

Anonimo ha detto...

Luglio, le metropolitane A, B è C sono di proprietà comunale, è sono soggette a determinate normative di gestione e di esercizio diverse da quelle di una ferrovia regionale, come la Lido e la Nord. Non è così semplice un passaggio di competenze e di proprietà.

Powered by Blogger.