Sul cambio di gestione delle Ferrovie Concesse

Sul cambio di gestione delle Ferrovie Concesse


E' stata alcuni giorni fa ufficializzata la decisione di passare ad una gestione in house delle due principali (uso questo termine con rammarico misto a rabbia, ripensando agli oltre 100 chilometri "storici" della rete ex vicinali) ferrovie concesse della Regione.



Sebbene (personalmente) non mi senta di condividere prese di posizione su offerte terze laddove abbiano sapore ideologico (e senza entrare nella questione), l'Osservatorio non può che essere soddisfatto della misura: siamo sempre stati non solo per l'agenzia unica ma anche per l'azienda unica, e, al di là della già discussa intempestività degli investimenti sia di adeguamento che di potenziamento, mi pare inequivocabile che in questo Paese manchi completamente quella cultura dell'amministrazione che superi le problematiche elettorali per consentire ad enti diversi di gestire insieme qualsiasi cosa, ad esempio che un'azienda di proprietà di un Comune gestisca il servizio su una linea gestita dalla Regione.

Speriamo che questa presa di responsabilità da parte dell'amministrazione regionale sia corroborata da una corrispondente efficacia gestionale nella programmazione e nell'esercizio. 

Noi che siamo certi che, rispetto a quando con fatica riuscimmo alcuni anni fa a far esprimere ufficialmente la Regione per il mantenimento integrale della Roma Nord quando la Capitale soffiava per la chiusura della tratta extraurbana, ormai questa volontà sia acquisita: non per un mantenimento alla bell'e meglio (ormai anche impraticabile visti i recenti fatti) o con qualche pezza, spesso modesta nei risultati quanto lunga nella realizzazione, ma per uno sviluppo delle due linee che porti la Roma Nord ad uno standard di efficienza "normale" e la Roma - Lido a confrontarsi con l'unicum di essere una linea che collega il più grande, se non sbaglio, quartiere satellite di una città europea alla sua centralità.

Come sempre accogliamo di seguito i contributi inviatici al riguardo.

Andrea Ricci su ORT - Osservatorio Regionale sui Trasporti


Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti

Anonimo ha detto…
Tanto tempo fa, Giovanni Battista disse: "Vanno cambiati gli uomini prima di cambiare i regni". Aveva assolutamente ragione.