Trenino in Radio Radio...



Hai ascoltato il mio intervento di venerdì mattina a Radio Radio? Sono stato chiamato per dare la testimonianza di noi pendolari della Roma-Lido nella trasmissione "Un giorno Speciale" di Francesco Vergovich che, partendo dal terribile incidente di Pioltello di qualche giorno fa, ha affrontato i temi della sicurezza e della vita da pendolare qui a Roma. Ti proponiamo un estratto dal live tweeting dell'intervento




Iniziamo col dire che con Roma-Lido indichiamo 28 km di linea, pieni di problemi, dove succede veramente di tutto, ma sulla sicurezza mi sento abbastanza tranquillo, perchè la linea è costantemente controllata.

Prova ne è che da Ostia a Roma dai 34 minuti di tempo di percorrenza, siamo progressivamente arrivati ad oltre 45, in pratica per mantenere la linea in sicurezza è necessario rallentare il treno sulle tratte dove il binario è consumato.

A questo punto è necessario citare una giusta riflessione di pendolaria "Certo se i soldi fossero investiti per una seria manutenzione i tempi di percorrenza sarebbero più' rapidi"

Considerando che c'è un rallentamento -quello nei pressi di Vitinia - perché i pali della linea aerea si sono inclinati dopo il terremoto del 2016, ci chiediamo anche noi come sia possibile applicare il rallentamento (necessario per garantire la sicurezza d'esercizio) senza però programmare il risanamento che consenta al treno di tornare alla velocità normale, anche perchè il rallentamento, con il passare del tempo ed aumento della gravità della situazione, pian piano diminuisce la velocità massima. Il costo dell'intervento invece aumenta.


Un punto che ho voluto sottolineare, dati gli interventi in studio e da casa, è che la Roma-Lido non c'entra nulla con Ferrovie dello Stato, la gestione è di Atac e la proprietà della Regione, Marco Giudi, editorialista del Messaggero, ha però considerato che comunque il l tema "pendolari" interessa poco, qualunque sia il gestore.

In ultimo mi è stato chiesto quale sia la mia esperienza sulla linea di pendolari peggiore d'Italia da tre anni consecutivi. Ho raccontato per esempio quello che è successo venerdì mattina, dove sul mio treno una ragazza si è sentita male ed il giorno prima con i due treni guasti, ovviamente alla domanda, ma arrivare tardi al lavoro, ho risposto in maniera semplice "Come tanti altri entro più tardi a lavoro ed esco più tardi da lavoro".

Ovviamente purtroppo questo può non valere per tutti noi...

La tua opinione

Io ho dato la mia opinione in radio, ora voglio leggere la tua opinione nei commenti. Secondo te è la Roma-Lido è una linea "sicura" e come gestisci i continui ritardi. A te la parola!
  

Commenti